Translate

martedì 4 novembre 2014

Finale How I Met Your Mother, impressioni a caldo.


Premetto che io mi sono sorbita davvero qualsiasi cosa; per farvi un esempio, sono una dei pochi pazzi che ha accolto con la lacrimuccia contenta il finale di Lost, che ha fatto schifo al mondo ma a me no. Anche quello di Breaking Bad mi è piaciuto.
E questo epilogo è di mio gradimento? Boh, nel senso sì, nel senso che è un "ni".
Ho vissuto le stagioni con un'intensità impressionante, ho amato tutti loro per un motivo o per l'altro e mi ha colpita in pieno quella sensazione iniziale di sicurezza, di gruppo inscindibile. Mi faceva quasi credere che l'amicizia vera potesse esistere, che almeno lì ci fosse un gruppo palesemente ideale. Un esempio, insomma. 

Invece è stato terribilmente fedele alla realtà. Con la nona stagione si scherza fino a un certo punto: è fatta di dubbi, rotture. È vita vera, ma bellissima ugualmente. Tinge la storia di quella malinconia che non ti aspettavi, ma è giusta. E poi diciamolo: a me queste cose da pianto, mettono quasi gioia quando son fatte bene. 
Questo è stato il problema sostanziale. Il COME. Non è COSA accade. Perché avevo ricevuto degli spoiler a un certo punto, quindi sapevo che fine avrebbe fatto la madre, creatura stupenda al punto tale che mi son comprata ugualmente un ombrello giallo. Massima stima per quella donna, che è fatta per Ted. Ancora mi è rimasta in vena la versione che suona e canta de "La vie en rose" (ascoltatela qui). I due sono bellissimi insieme e sembrano nati per incontrarsi e amarsi. 
Lily e Marshall sono due rocce, hanno raccolto quanto già costruito; che dire, sono una garanzia. Ti danno ancora la speranza di credere in qualcosa. La loro alchimia è sempre stata meravigliosa. Quando due funzionano così bene, non c'è bisogno di parole superflue per ampliare il discorso.

Bellissima sorpresa per Barney (non inclusa nel pacchetto spoiler), davvero gradita...e Robin, oh Robin. Da un lato la prenderei a calci e da un lato le regalerei una sveglia, ma comunque non si scompone per nulla. È un cavolo di perno e ci deve stare.
Le vicende sono plausibili tutte, ma COME È MAI POSSIBILE CHE LE COSE DAVVERO IMPORTANTI AVVENGANO IN DUE MINUTI?
Passi per i 300 figli di Lily e Marshall... ma che la madre si ammala e muore, non si può dire in cinque secondi netti dell'ultima puntata. Quasi quasi io lo avrei detto dopo i titoli di coda. Un finale nel finale, eh?!
Io che lo sapevo, guardavo episodio dopo episodio, chiedendomi cosa attendessero a palesare la faccenda. Ecco cosa: gli ultimi 5 secondi. La fanno vedere un attimo con il camice da ospedale, con Ted a fianco dispiaciuto. Bello. Caspita. Nove stagioni... perché non creare un finale spettacolare e bruciarlo spiattellandolo come un fazzoletto usato?! Ah no, già fatto.
Che lei moriva, anche senza esserne al corrente potevo aspettarmelo: nessun figlio ascolta per ore un genitore logorroico, se non ha una buona motivazione... e quale motivazione migliore, sapere di una mamma che se n'è andata troppo in fretta?!
Mi stavo quasi sentendo male, nel vedere Ted e Tracy verso metà stagione lanciarsi frasi malinconiche e pensavo: "Preparati, adesso succede, adesso, adesso..." . E invece no. Gli ultimi, cinque, minuti!
Ah, un piccolo appunto. Ted è giustificato, perché per Robin non prendiamoci in giro, era un'attrazione troppo forte per finire davvero. Lui è sempre stato impantanato senza via di scampo, solo che c'è stata per qualche anno una forza d'attrazione più forte. Ci poteva stare che il chiodo fisso tornasse. Ma i figli che in pratica gli lanciano Robin addosso "tanto mamma è stecchita da 6 anni", mi lasciano un po' perplessa. Questi non sono ragazzi; sono minipony. Con la mamma morta da sei anni, non credo sia così facile spingere il padre nelle braccia di un'altra donna. Lo fanno proprio a cuor leggero... mi aspettavo almeno un briciolo di tormento...o perlomeno di discrezione, un cenno di spessore psicologico...che ne so, lasciarlo rifarsi una vita senza interferire, non che proprio loro fossero i primi.  Vero che non ci son più i ragazzi di una volta, ma i figli di Ted sono un po' bizzarri a non dormirci per giocare al Dottor Stranamore.
Quindi boh. How I Met Your Mother mi è piaciuto? Abbastanza, ma si è un po' perso nelle battute finali. Come se a mezzo metro dal traguardo, si fosse messo a strisciare per terra invece di correre.

Nessun commento:

Posta un commento